Spazzacorrotti, incostituzionale la validità per i vecchi reati

Giudicata illegittima la norma retroattiva della spazzacorrotti

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 2 luglio: tornano ad aumentare morti e positivi

I dati di oggi 2 luglio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Marò, arbitrato dà ragione all’Italia

Dopo diversi anni il Tribunale arbitrale internazionale ha espresso parere favorevole sulle richieste italiane sul caso "Marò"....

Wiko Y61, lo smartphone economico (89 euro) dal display enorme

Il progetto legato al Wiko Y61, prodotto da un'azienda francese, ha attirato la curiosità di molti utenti,...
Lenovo

La Consulta ha giudicato incostituzionale la legge Spazzacorrotti, per quanto riguarda la parte retroattiva del testo, che riguardava i vecchi reati. Si tratta del provvedimento simbolo del Movimento 5 Stelle, per il quale anche il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, si era speso nei mesi scorsi, oltre a dargli il suo nome. Nei giorni in cui discute della prescrizione un altro caso da gestire per il ministro, che ha subito anche la proposta di Italia Viva di una sua sfiducia, poi successivamente esclusa.

La Consulta ha spiegato che la “stretta” voluta dalla legge non è costituzionale ed illegittima. Si tratta della rigidità sui benefici e sugli arresti domiciliari per i reati di corruzioni, che non rientravano nella “stretta” e potevano quindi godere di benefici all’interno della pena.

Per la Consulta cambiare questi benefici comporterebbe un cambiamento radicale della pena, rispetto a quella prevista al momento del reato ed è incompatibile con l’articolo 25 della Costituzione.

SEGUICI SUI SOCIAL

3,926FansLike
2,360FollowersFollow
388FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 2 luglio: tornano ad aumentare morti e positivi

I dati di oggi 2 luglio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Marò, arbitrato dà ragione all’Italia

Dopo diversi anni il Tribunale arbitrale internazionale ha espresso parere favorevole sulle richieste italiane sul caso "Marò". I giudici hanno riconosciuto l'immunità...

Wiko Y61, lo smartphone economico (89 euro) dal display enorme

Il progetto legato al Wiko Y61, prodotto da un'azienda francese, ha attirato la curiosità di molti utenti, alla ricerca di uno smartphone...

Bufera in Puglia, indagato assessore Pisicchio per scambio di voti

L'assessore regionale all'Urbanistica della Puglia, Alfonso Pisicchio, è stato raggiunto da un avviso di garanzia in merito ad un'inchiesta su fideiussioni false...

Altri articoli