Treno deragliato, ci sono altri 11 indagati

Treno deragliato: nuovi indagati da parte della Procura

ACQUISTI

Nuove persone indagate dalla Procura per il caso legato al deragliamento del Frecciarossa 9595 nelle scorse settimane, che ha portato alla morte di due macchinisti, a causa di un difetto di fabbrica di un dispositivo sostituito la notte prima, come è stato riferito dai periti che hanno lavorato alla ricostruzione della dinamica dell’incidente. Si tratta di dipendenti di Alstom Ferroviaria, sei persone, che si sarebbero occupati della produzione del dispositivo che poi è risultato difettoso. Inoltre anche cinque persone di Rfi sono state iscritte al registro degli indagati, tra i quali ci sarebbe anche l’amministratore delegato, Maurizio Gentile.

La notizia è stata resa nota dal procuratore che si sta occupando del caso, Domenico Chiaro: “I nuovi indagati sono i dipendenti dell’azienda che ha realizzato il pezzo risultato difettoso, oltre a dipendenti dell’azienda che gestisce la rete ferroviaria”.

La società che ha prodotto il pezzo difettoso ora è quella che rischia di più, con l’iscrizione nel registro degli indagati anche per l’amministratore delegato, con un totale di 18 indagati per l’incidente, che comprendono anche le cinque persone della manutenzione che hanno effettuato i lavoro nella notte.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img