Coronavirus, ha ripreso a parlare il “paziente 1” di Codogno

Migliorano le condizioni del paziente 1 di Codogno

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 25 settembre: quasi 2 mila nuovi casi positivi

I dati di oggi 25 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Scuola, circolare di Speranza: “Subito tampone con sintomi sospetti”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha emesso una circolare per quanto riguarda i tamponi per il...

Stefano Domenicali è il nuovo capo della Formula 1

L'annuncio era atteso ed è arrivato durante le seconde prove libere del Gran Premio di Sochi, con...

Acquisti

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

Migliore lavasciuga 2020: opinioni e guida all’acquisto

Con l'avvento delle asciugatrici casalinghe qualche anno fa, il mercato è diventato denso di offerte di nuovi...

Il paziente 1 di Codogno, Mattia di 38 anni, ha ripreso a parlare. Era stato il primo caso noto di coronavirus in Italia, trasferito subito nel reparto di malattie infettive del San Matteo di Pavia. Le sue condizioni era apparse subito gravi ed era stato intubato in terapia intensiva. Ora è in grado di respirare in maniera autonoma ed avrebbe iniziato a parlare.

I casi in Italia continuano ad aumentare, costringendo il premier ed il Governo alla chiusura totale degli esercizi commerciali del Paese (qui la diretta).

“Mi trovo a Lodi?”

Queste le prima parole che sono state riportate dai cronisti. La moglia, incinta di 8 mesi, è guarita dal Covid-19 dopo aver contratto la stessa malattia. Ora è in attesa del parto all’ospedale Sacco di Milano. Secondo le ricostruzioni che sono state effettuate dal personale sanitario, Mattia era giunto in ospedale il 18 febbraio, ma i suoi sintomi non hanno fatto pensare al coronavirus e per questo aveva deciso di tornare a casa. Il 20 febbraio poi è stato portato in terapia intensiva, per poi essere sottoposto al tampone dopo che la moglie aveva riferito di una cena con una persona che tornava dalla Cina.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,585FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 25 settembre: quasi 2 mila nuovi casi positivi

I dati di oggi 25 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Scuola, circolare di Speranza: “Subito tampone con sintomi sospetti”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha emesso una circolare per quanto riguarda i tamponi per il ritorno a scuola. Secondo quanto...

Stefano Domenicali è il nuovo capo della Formula 1

L'annuncio era atteso ed è arrivato durante le seconde prove libere del Gran Premio di Sochi, con Stefano Domenicali che prenderà il...

Scuola, sono 400 gli istituti coinvolti per casi da coronavirus

A pochi giorni dalle prime lezioni a scuola, ci sono già 400 istituti che sono stati coinvolti in nuovi casi da coronavirus....

Altri articoli