giovedì, 29 Ottobre 2020

Quanto sopravvive il coronavirus sulle superfici?

Il virologo Burioni ha pubblicato uno studio americano dove è stata testata la permanenza del coronavirus sulle superfici

ACQUISTI

Amazon Black Friday in anticipo: tutte le offerte TECH di oggi

A sorpresa Amazon ha deciso per fare il Black Friday in anticipo rispetto al calendario standard, che prevedeva la giornata del 27...

Amazon anticipa il Black Friday, tutte le offerte già in corso

A sorpresa questa mattina Amazon ha comunicato di aver anticipato il consueto appuntamento annuale del Black Friday dalla giornata di oggi 26...

Migliori smart tv 43 pollici 2020, recensioni e guida all’acquisto

Il segmento delle tv a 43 pollici è uno dei più ricercati e venduti sul mercato, con le vendite che sono riprese...

Una delle domande più frequenti dei cittadini riguarda il tempo di sopravvivenza del coronavirus sulle superfici. Questo dato è importante per chi si muove e chi deve sanificare gli ambienti, visto che da un valore di poche ore ad una giornata intera potrebbe cambiare le abitudini di molti. Si tratta di una delle questioni che si fanno tutti quando vanno al supermercato od in farmacia, cercando di toccare il meno possibile le superfici, visto che potrebbero essere state contaminate da qualche persona positiva al Covid-19.

Conferme dagli ultimi studi

Dopo alcuni mesi di contagi, gli ultimi studi a riguardo hanno confermato un comportamento simile alla Sars, anch’essa dovuta ad un coronavirus, che rimaneva sulle superfici per alcune ore. In particolare il professore e virologo Roberto Burioni ha pubblicato sul suo sito medico, “Medical Facts”, uno studio su questo tema. In particolare gli studi sono stati effettuati negli ambienti ospedalieri dove erano passati dei pazienti infetti da coronavirus.

Metodo di infezione

Il virologo Burioni conferma che il contagio non avviene direttamente con il contatto con le superfici “infette”, dove, cioè, ci sono ancora particelle virali in grado di infettare, ma piuttosto con il contatto con naso e bocca. Per poter venire infettati attraverso le superfici, dunque, è necessario toccare con le mani una parte infetta e poi portarsi le mani alla bocca, agli occhi od al naso. Per questo uno dei consigli è quello di lavarsi spesso le mani od utilizzare un disinfettante. Questo è stato confermato anche da uno studio recente che arriva dagli Stati Uniti, dove si conferma la permanenza su varie superfici e la possibilità di infezione “indiretta”.

Esperimento americano

Gli studiosi americani hanno messo una quantità di virus, ottenuto con l’isolamento in laboratori, su diversi tipi di superfice: rame, cartone, acciaio inox e plastica. Successivamente si è andata a verificare la capacità infettiva del coronavirus dalle superfici, ad una temperatura comune, intorno ai 20 gradi.

Risultati

I risultati hanno mostrato che i materiali più “sicuri” da infezione sono rame e cartone, dove c’è un dimezzamento della capacità infettiva del virus dopo due ore per il rame e dopo 5 ore per il cartone. Questi sono i materiali dove il virus rimane per meno tempo. Per ottenere una “sanificazione” naturale totale sono necessarie 4 ore per il rame ed un giorno intero per il cartone.

Peggiore il risultato dell’acciaio inox, dove c’è un dimezzamento della capacità infettiva dopo 6 ore, mentre per la plastica sono necessarie 7 ore. Per ottenere una “sanificazione” naturale, cioè senza utilizzo di disinfettanti, delle superfici, sono necessarie 48 ore per l’acciaio e 72 ore per la plastica.

black friday amazon

SEGUICI SUI SOCIAL

4,607FansLike
2,360FollowersFollow
392FollowersFollow

Ultime notizie

Nizza, attentato in cattedrale. Accoltellamenti e spari. Una donna decapitata

Un altro episodio di terrorismo in Francia, che ha portato al momento alla morte di tre persone,...

Spread Btp-Bund oggi 29 ottobre, stabile dopo il rialzo di ieri

Lo spread di oggi 29 ottobre ha aperto in maniera stabile a 138 punti base rispetto all'andamento di ieri, quando aveva raggiunto...

Coronavirus nel mondo oggi 29 ottobre, salgono i casi negli Stati Uniti

Sono saliti i casi positivi negli Stati Uniti ed Europa, con oltre 9 milioni di contagiati e 233 mila vittime. In India...

Decreto Ristori, Mattarella ha firmato ed è pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Il decreto Ristori è stato firmato dal capo dello Stato, Sergio Mattarella, dopo l'approvazione di ieri del Consiglio dei ministri, per dare...

Altri articoli