Coronavirus, Zaia chiede leggi per tracciamenti dei cellulari

Zaia ha dichiarato di essere pronto a tracciare tutti i movimenti dei contagi

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 6 agosto: superati i 400 nuovi casi giornalieri

I dati di oggi 6 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Il Parlamento chiude per tre settimane

Il Parlamento chiuderà tre settimane "per ferie", come è stato comunicato dagli uffici di Montecitorio. Vacanze che...

Coronavirus, il 7 marzo il Cts non consigliò il lockdown nazionale: fu decisione di Conte

Dai verbali che sono stati pubblicati dalla Fondazione Einaudi (qui tutti i PDF) emergerebbe che nel resoconto...

Acquisti

Samsung Galaxy S20 e Note 20 Ultra 5G, smartphone top di gamma con fotocamera da 108MP

Oggi è stato ufficializzato il nuovo Samsung Galaxy S20 Ultra, che aggiunge nuove funzionalità al già presente...

Miglior climatizzatore senza unità esterna 2020, prezzi e confronto dei modelli

Con l'arrivo dell'estate sono iniziati gli acquisti dei climatizzatori, con un boom delle vendite per quelli senza...

Miglior condizionatore portatile 2020, Air Breeze è veramente il più economico?

Con l'arrivo della stagione estiva, è aumentato anche l'interesse sui vari condizionatori in commercio, specialmente con il...

Il Governatore del Veneto, Luca Zaia, ha chiesto il tracciamento di tutti gli spostamenti tramite smartphone, come sta avvenendo in altri Paesi, su tutti la Corea del Sud. Il presidente della Regione ha spiegato che ci sarebbero già i contatti ed i mezzi per iniziare questa operazione, ma servono delle leggi che permettano l’accumulo e l’utilizzo dei dati personali sulla posizione degli smartphone. In Italia i casi negli ultimi giorni sono in netto aumento rispetto alle prime settimane (qui il resoconto di oggi).

Il metodo

Come è stato effettuato in Corea del Sud, utilizzando i sensori degli smartphone sulla geolocalizzazione è possibile effettuare una mappa dei contagi ed evitare che alcune persone positive possano andare a contagiare tante altre persone. Vengono ricostruiti i contatti delle persone positive, per poi avvertire tramite smartphone chi si è trovato vicino ad una persona risultata positiva. Il metodo ha dato dei frutti in Corea del Sud, dove non ci sono stati lockdown di alcun tipo ed i casi sono in diminuzione.

Operatori telefonici pronti

C’è l’ok degli operatori telefonici ad un’operazione di questo tipo, con la possibilità di mettere online i dati personali sulla geolocalizzazione di tutti i cittadini, pur mantenendo comunque le disposizioni in tema di privacy, come richiesto dalla normativa europea GDPR.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,553FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 6 agosto: superati i 400 nuovi casi giornalieri

I dati di oggi 6 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Il Parlamento chiude per tre settimane

Il Parlamento chiuderà tre settimane "per ferie", come è stato comunicato dagli uffici di Montecitorio. Vacanze che saranno più brevi del solito,...

Coronavirus, il 7 marzo il Cts non consigliò il lockdown nazionale: fu decisione di Conte

Dai verbali che sono stati pubblicati dalla Fondazione Einaudi (qui tutti i PDF) emergerebbe che nel resoconto del 7 marzo non ci...

Coronavirus, online gli atti de-secretati del Cts: 200 pagine

Sono stati pubblicati dalla Fondazione Luigi Einaudi, come annunciato questa mattina, i verbali del Comitato tecnico-scientifico dei mesi scorsi, che hanno portato...

Altri articoli