Coronavirus, azienda di Brescia vende mezzo milione di tamponi agli Usa

Polemiche per azienda di Brescia che vende tamponi in Usa

ACQUISTI

Un’azienda di Brescia ha venduto mezzo milione di tamponi agli Stati Uniti, facendo partire le polemiche per l’utilizzo degli stessi, che poteva essere, secondo alcuni, destinato all’Italia. Si tratta dei tamponi utilizzati per effettuare i test da coronavirus, che sono stati presi da un aereo militare americano, partito poi per Memphis.

La vendita è stata perfezionata nella giornata di mercoledì, con gli Stati Uniti che si sono premuniti di alte quantità di tamponi, dopo l’arrivo del coronavirus anche oltreoceano.

In Italia al momento si sono fatti circa 150mila tamponi, anche per gli elevati tempi di produzione degli stessi, che richiedono laboratori e diverse ore per avere un risultato. L’acquisto è stato confermato dagli Stati Uniti, con il portavoce del Pentagono, Jonathan Hoffman, che ha spiegato come si vuole iniziare ad effettuare i test.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 24 giugno: mille casi positivi. Altri 28 morti

I dati sul coronavirus in Italia di oggi 24 giugno sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img