Coronavirus, Fontana: “Continua trend positivo anche oggi”

Trend stabile in Lombardia come comunicato da Attilio Fontana

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 25 settembre: quasi 2 mila nuovi casi positivi

I dati di oggi 25 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Scuola, circolare di Speranza: “Subito tampone con sintomi sospetti”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha emesso una circolare per quanto riguarda i tamponi per il...

Stefano Domenicali è il nuovo capo della Formula 1

L'annuncio era atteso ed è arrivato durante le seconde prove libere del Gran Premio di Sochi, con...

Acquisti

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

Migliore lavasciuga 2020: opinioni e guida all’acquisto

Con l'avvento delle asciugatrici casalinghe qualche anno fa, il mercato è diventato denso di offerte di nuovi...

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha rilasciato delle dichiarazioni nel punto stampa di oggi 3 aprile, confermando il trend positivo dei contagi.

“Il trend è rimasto in linea positiva, senza impennate, aspettiamo che inizi a scendere. Sono già passati alcuni giorni di situazione stabile, nei prossimi giorni ci attendiamo una discesa”, questa la posizione di Fontana sui dati della Regione.

“Non bisogna abbassare la guardia, bisogna essere rigorosi nel rispetto delle normative, per far abbassare il contagio”, ha detto il governatore della Lombardia.

Possibili effetto “gregge”?

Quello che non si considera a livello regionale è il potenziale “effetto gregge” che potrebbe essere in atto nelle province più colpite dall’epidemia. Se si considerano gli studi dell’Imperial College, che ha stimato milioni di contagiati, ed il dato sui morti che potrebbe essere leggermente sottostimato, come comunicato anche dall’Istat nei giorni scorsi, si ha un panorama di “saturazione” dei contagi in provincia di Bergamo e Brescia.

Per questo motivo è possibile che la non impennata che viene citata da Fontana sia anche dovuta ad una saturazione dei contagi in alcuni zone, mentre altre, come la città di Milano, traggono beneficio dalle misure restrittive, che sono in vigore da un mese e che dunque qualche risultato lo devono dare.

Il dato su cui fare riferimento è quello della mortalità, che nel caso reale dovrebbe essere intorno all’1%, come confermato anche da Roberto Burioni e come è attualmente in Paesi che effettuano molti tamponi a tappeto, come la Germania e la Corea del Sud. In base a questo dato e quello dei decessi in Lombardia, si stima che il 50% della popolazione potrebbe essere già contagiata in alcune province, rendendo più difficile la diffusione del virus, per la formazione degli anticorpi sulla maggioranza della popolazione, oltre alle misure restrittive, che riducono le occasioni di contagio.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,583FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 25 settembre: quasi 2 mila nuovi casi positivi

I dati di oggi 25 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Scuola, circolare di Speranza: “Subito tampone con sintomi sospetti”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha emesso una circolare per quanto riguarda i tamponi per il ritorno a scuola. Secondo quanto...

Stefano Domenicali è il nuovo capo della Formula 1

L'annuncio era atteso ed è arrivato durante le seconde prove libere del Gran Premio di Sochi, con Stefano Domenicali che prenderà il...

Scuola, sono 400 gli istituti coinvolti per casi da coronavirus

A pochi giorni dalle prime lezioni a scuola, ci sono già 400 istituti che sono stati coinvolti in nuovi casi da coronavirus....

Altri articoli