Eurogruppo, trovato l’accordo su Mes, Bei, SURE. No ad Eurobond

Soddisfazione di tutti i ministri delle Finanze

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 23 settembre: aumentano i casi (+1.640) e le morti (+20)

I dati di oggi sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...

Allarme bomba alla Tour Eiffel. Accertamenti della polizia in corso

La torre Eiffel è stata evacuata e chiusa al pubblico dopo una telefonata anonima che annunciava un...

Migranti, il piano Ue: rimpatri e ricollocamenti

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha spiegato il piano dell'Europa per affrontare il...

Acquisti

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

Migliore lavasciuga 2020: opinioni e guida all’acquisto

Con l'avvento delle asciugatrici casalinghe qualche anno fa, il mercato è diventato denso di offerte di nuovi...

È stato trovato l’accordo all’Eurogruppo, che si è tenuto nella serata di ieri, con un rinvio all’inizio previsto per le ore 17. Si è trovato un compromesso tra le due posizioni, ma non ci saranno gli Eurobond, tanto chiesti dal premier Conte. L’accordo soddisfa tutti i Paesi, con il ministro olandese che ha dato le informazioni legate alla condizionalità sul Mes, ritenendo la clausola “giusta” e che va nella direzione della solidarietà. L’Italia potrà chiedere fino a 36 miliardi di euro di prestito al Mes per le spese legate al SSN in merito all’emergenza Covid-19. “La linea di credito sarà disponibile fino alla fine dell’emergenza coronavirus”, questo si legge sul Mes, il fondo Salva-Stati che ora viene utilizzato per finanziare un particolare settore.

Cosa prevede l’accordo

  • Utilizzo del Mes fino al 2% del Pil nazionale, condizionato all’utilizzo delle risorse per le spese dirette ed indirette del sistema sanitario nazionale. Valore complessivo 500 miliardi di euro
  • Utilizzo del SURE, 100 miliardi di euro per la disoccupazione europea
  • Utilizzo della Bei (Banca di investimenti europea), 200 miliardi per il sostegno alle imprese
  • Fondo “Recovery”, da discutere al Consiglio UE, da finanziare con “strumenti innovativi”

Soddisfatti Gualtieri e Gentiloni

Il ministro dell’Economia italiano, Roberto Gualtieri, si è detto soddisfatto dell’accordo raggiunto, parlando di “bond sul tavolo”, facendo riferimento al fondo “Recovery” che andrà discusso in sede di Consiglio, ma con il ministro olandese che ha già ribadito il loro no agli Eurobonds. “Ci batteremo per realizzare queste misure”, ha detto Gualtieri.

Il ministro francese Bruno Le Maire ha definito l’accordo “eccellente” con 500 miliardi di euro disponibili fin da subito per l’emergenza sanitaria. La Merkel aveva già ribadito la posizione tedesca nella giornata di ieri, con il no agli Eurobond.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,584FansLike
2,360FollowersFollow
389FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 23 settembre: aumentano i casi (+1.640) e le morti (+20)

I dati di oggi sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...

Allarme bomba alla Tour Eiffel. Accertamenti della polizia in corso

La torre Eiffel è stata evacuata e chiusa al pubblico dopo una telefonata anonima che annunciava un possibile allarme bomba.

Migranti, il piano Ue: rimpatri e ricollocamenti

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha spiegato il piano dell'Europa per affrontare il fenomeno migratorio e "superare" il...

Navalny lascia l’ospedale di Berlino

Dopo oltre un mese nell'ospedale di Berlino, l'attivista russo Alexei Navalny ha lasciato la struttura dove era stato trasferito in seguito ad...

Altri articoli