Bankitalia, crollo della produzione industriale del 15%

Secondo Banca d'Italia la produzione industriale ha avuto un crollo del 15%

Da leggere

Recovery Fund, Conte: “Bisogna andare veloci”

Il premier Conte è tornato sul tema del Recovery Fund, chiedendo rapidità alla Commissione europea ed agli...

Due senatori del M5S positivi al coronavirus. Stop ai lavori in Parlamento

Due senatori del gruppo del Movimento 5 Stelle sono risultati positivi al coronavirus. Si tratta di Francesco...

Coronavirus, primo test negativo per il Napoli

Il Napoli ha effettuato il test da coronavirus su tutta la squadra, dopo le 14 positività che...

Acquisti

Migliore stufa elettrica 2020: prezzi e guida all’acquisto

Con l'arrivo della stagione invernale, sono molte le persone che scelgono una stufa elettrica come riscaldamento alternativo...

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

La produzione industriale nel mese di marzo ha avuto un crollo del 15% secondo Banca d’Italia, che ha effettuato una stima sull’andamento dell’economia nel periodo di crisi da coronavirus. Nel mese di marzo sono iniziate le misure restrittive di contenimento del virus.

La notizia è stta data dal capo della Vigilanza di Bankitalia, Paolo Angelini, insieme al responsabile del servizio Stabilità, Giorgio Gobbi, che hanno confermato il crollo della produzione industriale: “Nel mese di marzo i consumi di elettricità e gas nelle fabbriche si sono ridotti del 15% rispetto al 2019”.

Necessari 50 miliardi di liquidità

Per la Banca d’Italia sono necessari 50 miliardi in liquidità per evitare il corllo dell’economia e delle imprese sul territorio nazionale. Inoltre è stato posto il problema legato al detoriamento dei prestiti: “Questa emergenza potrebbe portare ad un aumento del tasso di deterioramento dei prestiti”, questo il parere di Banca d’Italia sui crediti deteriorati, che avranno un ruolo fondamentale nella recessione e la successiva ripresa.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,594FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Recovery Fund, Conte: “Bisogna andare veloci”

Il premier Conte è tornato sul tema del Recovery Fund, chiedendo rapidità alla Commissione europea ed agli...

Due senatori del M5S positivi al coronavirus. Stop ai lavori in Parlamento

Due senatori del gruppo del Movimento 5 Stelle sono risultati positivi al coronavirus. Si tratta di Francesco Mollame e Marco Croatti, che...

Coronavirus, primo test negativo per il Napoli

Il Napoli ha effettuato il test da coronavirus su tutta la squadra, dopo le 14 positività che hanno colpito il Genoa. Il...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 30 settembre, salgono i nuovi casi (+1.851) e le terapie intensive

I dati di oggi 30 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei giorni scorsi c'è...

Altri articoli