Coronavirus, come fare domanda per il prestito da 25 mila euro

I passi per la compilazione del modulo per il prestito da 25 mila euro

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 25 settembre: quasi 2 mila nuovi casi positivi

I dati di oggi 25 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Scuola, circolare di Speranza: “Subito tampone con sintomi sospetti”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha emesso una circolare per quanto riguarda i tamponi per il...

Stefano Domenicali è il nuovo capo della Formula 1

L'annuncio era atteso ed è arrivato durante le seconde prove libere del Gran Premio di Sochi, con...

Acquisti

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

Migliore lavasciuga 2020: opinioni e guida all’acquisto

Con l'avvento delle asciugatrici casalinghe qualche anno fa, il mercato è diventato denso di offerte di nuovi...

Il decreto Liquidità ha messo a disposizione per le piccole e medie imprese dei prestiti garantiti dallo Stato, per poter aumentare la propria liquidità all’interno dell’azienda e poter pagare fornitori e dipendenti. Il prestito fino a 25 mila euro è garantito dallo Stato e lo possono chiedere anche i liberi professionisti. Con la garanzia statale si evita la valutazione del Fondo di Garanzia delle Pmi, come accade di solito.

Il prestito è fino a 25 mila euro, ma c’è il tetto al 25% dei ricavi fatturati. Si attendono le prime richieste nelle giornate di lunedì 20 e martedì 21 aprile, con il sito dedicato che ora è correttamente funzionante, dopo un primo periodo di intasamento ed impossibilità di accesso per la maggior parte degli utenti.

Come compilare il modulo di richiesta

Per prima cosa occorre scaricare il modulo, contenente la richiesta della garanzia statale, che è scaricabile anche dal sito ufficiale fondidigaranzia.it. Questo modulo deve essere compilato ed inviato via email alla propria banca, con in allegato il proprio documento di riconoscimento, come la carta d’identità. Non è necessario avere un conto con quella banca per chiedere il prestito od aprirne uno per ottenere il prestito.

I campi del modulo

All’interno del documento andranno inseriti i dati anagrafici dell’azienda o della persona che fa richiesta del prestito, inoltre va dichiarato di non avere carichi penali o provvedimenti giudiziari. Occorre anche accettare il diritto del Fondo centrale di rivalersi sul beneficiario qualora non restituisca il prestito alla banca che lo ha emesso.

Il fatturato

Nel documento di richiesta prestito bisognerà indicare i ricavi del proprio fatturato, questo perché sussiste il limite di richiesta al 25% del proprio indotto. Per esempio per ottenere 25 mila euro occorre avere un fatturato di 100mila euro. Si dovrà riportare l’ultimo bilancio depositato o l’ultima dichiarazione presentata.

Il Codice Ateco

Inoltre andrà indicato il codice Ateco della propria attività, oltre al codice per il quale si chiede il prestito a causa di perdite dovute al Covid-19. Nel documento bisogna anche indicare la finalità del prestito, come “acquisto merce” o “pagamento salari”.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,583FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 25 settembre: quasi 2 mila nuovi casi positivi

I dati di oggi 25 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Scuola, circolare di Speranza: “Subito tampone con sintomi sospetti”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha emesso una circolare per quanto riguarda i tamponi per il ritorno a scuola. Secondo quanto...

Stefano Domenicali è il nuovo capo della Formula 1

L'annuncio era atteso ed è arrivato durante le seconde prove libere del Gran Premio di Sochi, con Stefano Domenicali che prenderà il...

Scuola, sono 400 gli istituti coinvolti per casi da coronavirus

A pochi giorni dalle prime lezioni a scuola, ci sono già 400 istituti che sono stati coinvolti in nuovi casi da coronavirus....

Altri articoli