Como, un uomo forza posto di blocco da coronavirus: investiti i militari

Un uomo ha forzato un posto di blocco nel comasco

ACQUISTI

Un uomo ha forzato un posto di blocco della Guardia di Finanza a Lurate Caccivio, in provincia di Como, investendo i militari che stavano cercando di fermare la vettura. L’autista dell’auto è stato poi rintracciato nella sua abitazione ed ha spiegato che voleva evitare i controlli anti-coronavirus. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, omissione di soccorso, lesioni e danneggiamento. Inoltre ha ricevuto una sanzione per violazione dell’emergenza da coronavirus, per non aver fornito una motivazione valida alla sua presenza fuori dall’abitazione.

I militari investiti sono stati portati in ospedale, ma non sarebbero in pericolo di vita. Secondo quanto riportato dai finanzieri è stato intimato l’alt alla vettura, che aveva a bordo due ragazzi giovani, i quali hanno forzato il posto di blocco ed iniziato una fuga ad alta velocità. I militari sono riusciti a superare l’auto e fermarla, a quel punto i militari sono scesi, ma l’uomo alla guida ha speronato la loro vettura trascinando i militari per alcuni metri.

L’autore del gesto in caserma ha confermato di aver avuto paura delle sanzioni anti-coronavirus. Anche l’altro passeggero è stato identificato e portato in caserma.

SEZIONI

Ultime notizie

Governo ultimissime, Italia Viva perde un deputato. De Filippo torna al PD

Italia Viva ha perso un deputato nelle ultime ore, si tratta di Vito De Filippo, che torna tra le...