Bonafede: “Rivalutare scarcerazione dei boss di mafia”

Il ministro sta studiando una nuova norma per evitare le uscite dal carcere per il coronavirus ai boss di mafia

ACQUISTI

Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, è intervenuto sulla polemica e sulle critiche al governo per la scarcerazione già disposte dei boss di mafia, in linea con i protocolli da emergenza coronavirus. Questa la linea del ministro, che intende revocare le libertà concesse per fronteggiare l’emergenza da coronavirus. Per fare questo Bonafede ha allo studio una nuova norma che possa consentire ai magistrati di sorveglianza di rivalutare le scarcerazioni già effettuate.

Al momento le scarcerazioni effettuate sono state per gravi patologie, ma in generale si fa sempre riferimento all’emergenza da Covid-19. Le opposizioni avevano criticato il governo per aver consentito ai boss della criminalità organizzata di utilizzare questo strumento per uscire dal carcere ed ottenere gli arresti domiciliari.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus Lombardia, tutti i dati di oggi 18 ottobre

I dati di oggi 18 ottobre sul coronavirus in Lombardia sono stati forniti dalla Regione. Nei giorni scorsi c'è...
spot_img