Confcommercio, 270 mila imprese a rischio chiusura

Confcommercio ha aggiornato i suoi rapporti sul rischio fallimento

ACQUISTI

Sono 270 mila le imprese a rischio chiusura secondo Confcommercio, se la situazione economica non dovesse miglirare nella prossima fase. Nelle ultime settimane sono stati persi numerosi introiti a causa del lockdown da coronavirus, una crisi economica che ha colpito anche la produzione industriale, come comunicato dall’Istat nelle ultime ore.

Il settore più colpito è quello della ristorazione e delle strutture ricettive, oltre agli ambulanti, ai negozi di abbigliamento ed i centri estetici e parrucchieri. Le maggiori perdite si stimano nel settore della ristorazione, con 45 mila imprese a rischio, oltre a quello dei liberi professionisti, con 49 mila a rischio.

La decisione politica

Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, nelle ultime ora ha postato sui social un appello alla riapertura, seguito anche dal leader di Azione, Carlo Calenda, che invita il governo a procedere con gli aiuti immediati alle imprese.

Il governo per ora non intende cambiare le fasi di ripresa delle attività produttive, con il rischio dei contagi che è ancora alto.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Black Friday, super sconto per abbonamento 12 mesi del PlayStation Plus

In super sconto l'abbonamento del PlayStation Plus per la settimana del Black Friday, con un prezzo fissato a 39,99...
spot_img