Roma, la Procura indaga su AMA per falso in bilancio

ACQUISTI

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo sull’azienda di rifiuti di Roma, l’AMA, per reati in falso in bilancio. Sono state effettuate delle perquisizioni all’interno degli uffici AMA dopo la richiesta dei procuratori aggiunti procuratori aggiunti Paolo Ielo e Rodolfo Sabelli.

La questione del falso in bilancio nei documenti dell’AMA va avanti da anni, con delle polemiche con il Comune proprio per delle questioni legate a pagamenti non corrisposti in passato per servizi cimiteriali. In quel caso la cifra ammontava, però, a poco più di 15 milioni di euro, mentre l’indagine della Procura di Roma sta verificando somme per 250 milioni di euro messi a bilancio tra il 2015 e 2016.

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha avuto diversi problemi a trovare una persona di riferimento che risolvesse la questione, con il Comune che ha sempre smentito di dovere dei soldi ad AMA e diversi assessori sono cambiati dall’insediamento della giunta Raggi.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 24 giugno: mille casi positivi. Altri 28 morti

I dati sul coronavirus in Italia di oggi 24 giugno sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img