FCA, polemiche la richiesta di finanziamento da oltre 6 miliardi. Conte: “Hanno lavoratori in Italia”

Polemiche per la sede legale in Olanda di FCA

ACQUISTI

Sono emerse delle polemiche per la richiesta di prestito da 6,3 miliardi di euro da parte di FCA a Intesa Sanpaolo, usufruendo della garanzia statale di Sace. Il prestito avrà una validità di 3 anni e dovrebbe garantire i pagamenti ai fornitori e dipendenti di FCA.

“Un dialogo con Intesa Sanpaolo è iniziato per il perfezionamento di una linea di credito di tre anni, destinati esclusivamente alle attività italiane di FCA ed a sostegno della filiera del settore auto, composta da oltre 10.000 imprese”, questo il comunicato dal Gruppo FCA che ha annunciato la richiesta del prestito con l’80% di garanzia statale. Questo prestito è del 25% del fatturato di FCA, come prevede il decreto varato alcune settimane fa.

La polemica sulla sede legale

Sono nate delle polemiche per la sede legale di FCA, che si trova in Olanda e questo ha generato le critiche sui social network di molti utenti. Si accusa FCA di non “pagare le tasse in Italia” ma all’estero. Questa posizione è stata poi smentita da diversi esponenti politici della maggioranza, tra cui Luigi Marattin (IV) che ha scritto su Twitter la sua posizione in merito.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus Lombardia, tutti i dati di oggi 28 luglio

I dati di oggi 28 luglio sul coronavirus in Lombardia sono stati forniti dalla Regione. Nei giorni scorsi c'è...
spot_img