Tre giorni prima del caso Codogno in Europa si sottovalutava il rischio

Il contagio sarebbe arrivato in Italia 72 ore dopo

ACQUISTI

Secondo quanto è emerso dai dati di febbraio, il Centro europeo per il controllo e prevenzione delle malattia ha iniziato un vertice di due giorni poco prima del primo caso italiano a Codogno. Dopo 3 giorni dalla fine del vertice in Italia ci sarà il primo caso da Covid-19, grazie alla scelta di effettuare un test da parte di un’anestetista. Negli altri paesi europei il contagio sarebbe arrivato due settimane dopo.

I rischi dalla pandemia sarebbero stati minimiccati dall’Ecdc, poco prima che il coronavirus arrivasse su tutti i paesi europei. Nel documento conclusivo del vertice il Covid-19 ha occupato solo 20 punti su 130, come riportato anche da El Paìs.

In quel periodo in Europa erano stati confermati 45 casi, compresi i due turisti cinesi che erano arrivati a Roma positivi al Covid-19. Un altro turista da Wuhan era morto a Parigi.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Sciopero trasporto aereo, fissato per il 6 luglio

Lo sciopero del trasporto aereo è stato fissato per il giorno del 6 luglio prossimo, complessivamente di 24 ore...
spot_img