Jabil, licenziamento collettivo di 190 dipendenti a Marcianise

I sindacati hanno annunciato uno sciopero di 8 ore

Da leggere

Pensioni, Conte: “Stop a Quota 100”. Apertura a nuove riforme

Il presidente del Consiglio, intervistato al Festival dell'Economia di Trento, ha annunciato la fine di Quota 100...

Migliore stufa elettrica 2020: prezzi e guida all’acquisto

Con l'arrivo della stagione invernale, sono molte le persone che scelgono una stufa elettrica come riscaldamento alternativo...

Coronavirus nel mondo oggi 27 settembre, aumento dei casi in Europa

Aumento dei casi in Europa oggi 27 settembre, con la Spagna che ha il maggior numero di...

Acquisti

Migliore stufa elettrica 2020: prezzi e guida all’acquisto

Con l'arrivo della stagione invernale, sono molte le persone che scelgono una stufa elettrica come riscaldamento alternativo...

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

Un caso che è destinato a fare scalpore quello di Jabil, l’azienda americana dell’elettronica che dal 25 maggio procederà al licenziamento collettivo di 190 dipendenti dello stabilimento di Marcianise. La fabbrica si trova in provincia di Caserta e già nel giugno 2019 aveva annunciato 350 esuberi su 700 dipendenti totali.

Un tavolo di crisi al quale hanno preso parte i sindacati, che si sono opposti al licenziamento collettivo. A giugno 2019 l’azienda aveva richiesto il ricollocamento ai dipendenti in altre aziende od in alternativa l’esodo incentivato. Da giugno 2019 circa 30 dipendenti hanno accettato di passare in altre fabbriche, mentre altri 160 dipendenti hanno scelto le altre forme di esodo dall’azienda in alternativa al licenziamento.

Ne sono rimasti 190 per i quali Jabil intende procedere al licenziamento collettivo, a causa dei cali di volumi, come spiegato anche nel comunicato aziendale: “Lo stabilimento di Marcianise da diversi anni ha avuto volumi in calo. Per ovviare a questo era stato messo in piedi un programma di ricollocamento dei dipendenti, per offrire l’opportunità di lavorare in altre aziende che si erano mostrate interessate all’assunzione dei dipendenti di Jabil”.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,586FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Pensioni, Conte: “Stop a Quota 100”. Apertura a nuove riforme

Il presidente del Consiglio, intervistato al Festival dell'Economia di Trento, ha annunciato la fine di Quota 100...

Migliore stufa elettrica 2020: prezzi e guida all’acquisto

Con l'arrivo della stagione invernale, sono molte le persone che scelgono una stufa elettrica come riscaldamento alternativo o complementare, con diverse soluzioni...

Coronavirus nel mondo oggi 27 settembre, aumento dei casi in Europa

Aumento dei casi in Europa oggi 27 settembre, con la Spagna che ha il maggior numero di contagiati dall'inzio della pandemia. Negli...

Usa, Trump ha nominato Amy Coney Barrett alla Corte Suprema

Il presidente Trump, come annunciato, ha nominato Amy Coney Barrett come giudice della Corte Suprema, in sostituzione di Ruth Bader Ginsburg, morta...

Altri articoli