Aumento dei prezzi, spuntano le tasse “Covid” sugli scontrini

Aumenti sul costo finale fino al 25%

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 27 settembre: altri 1.766 casi positivi. Aumentano le terapie intensive

I dati di oggi 27 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

F1, vince Bottas in Russia. Secondo Verstappen, Hamilton non raggiunge Schumacher

Valteri Bottas ha vinto il Gran Premio di Russia, a Sochi, dopo essere partito in terza posizione,...

Pavia, bambina in coma a 14 mesi: tracce di marijuana nelle urine

Una bambina è stata portata in coma nei giorni scorsi al Policlinico San Matteo di Pavia, dove...

Acquisti

Migliore stufa elettrica 2020: prezzi e guida all’acquisto

Con l'arrivo della stagione invernale, sono molte le persone che scelgono una stufa elettrica come riscaldamento alternativo...

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

C’è stato un aumento dei prezzi riscontrato negli ultimi giorni, con il 25% in più per un taglio di capelli e l’aumento del prezzo del caffé in molte città italiane, che ha raggiunto anche i 2 euro. Inoltre alcuni negozianti hanno iniziato a mettere una “tassa Covid” per le spese di sanificazione e legate al coronavirus, come la disposizione dei mezzi di protezione e dei prodotti di sanificazioni che sono forniti alla popolazione.

Questo aumento nello scontrino va da 2 a 4 euro, con una voce specifica all’interno dello scontrino, che indica la parola “Covid”. Questa tassa è stata segnalata dal Codacons dopo alcune segnalazioni che è arrivata da clienti che si sono ritrovati l’aumento sullo scontrino.

Aumento sul costo finale

Secondo quanto è stato riportato ci sarebbe un costo maggiore del 25% per i servizi come la messa in piega, che passa da 20 euro a 25 euro nelle grandi città, ma ci sarebbero anche degli aumenti maggiori di oltre 10 euro. Per alcuni esercizi commerciali è arrivato l’obbligo di avere una mascherina FFP2 e la visiera, protezioni che costano di più rispetto a quelle ordinarie e che solitamente sono utilizzate dal personale sanitario.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,588FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 27 settembre: altri 1.766 casi positivi. Aumentano le terapie intensive

I dati di oggi 27 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

F1, vince Bottas in Russia. Secondo Verstappen, Hamilton non raggiunge Schumacher

Valteri Bottas ha vinto il Gran Premio di Russia, a Sochi, dopo essere partito in terza posizione, dietro Hamilton e Verstappen. Il...

Pavia, bambina in coma a 14 mesi: tracce di marijuana nelle urine

Una bambina è stata portata in coma nei giorni scorsi al Policlinico San Matteo di Pavia, dove successivamente alle analisi effettuate sono...

Pensioni, Conte: “Stop a Quota 100”. Apertura a nuove riforme

Il presidente del Consiglio, intervistato al Festival dell'Economia di Trento, ha annunciato la fine di Quota 100 dopo il triennio di sperimentazione....

Altri articoli