Assistenti civici, no da Italia Viva e parte del PD

Critiche nella maggioranza sugli assistenti civici

ACQUISTI

La polemica sugli assistenti civici ha iniziato a coinvolgere anche la maggioranza di governo, con Matteo Renzi, leader di Italia Viva, che si è espresso questa mattina contro questa proposta, dichiarandosi d’accordo con Matteo Orfini del PD, anche lui perplesso da quanto uscito sui giornali oggi. “Come spesso accade sono d’accordo con Matteo Orfini”, ha dichiarato Renzi su Twitter, rilanciando la proposta dell’esponente del PD, che aveva criticato la misura.

“Non servono assistenti civici, servono ministri che facciano i ministri”, queste le parole di Orfini di questa mattina. Inoltre Italia Viva aveva anche pubblicato una nota dal capogruppo al Senato, Davide Faraone, scritta insieme alla senatrice Annamaria Parente, nella quale si annuncia un’interrogazione urgente ai ministri degli Affari Regionali e del Lavoro.

“Secondo noi i ministri Boccia e Catalfo hanno espresso poca chiarezza nelle loro dichiarazioni sul bando per assistenti civici, creando confusione nei destinatari”, questa la posizione di Italia Viva.

Cosa sono gli assistenti civici?

Si era parlato di assistenti civici con un bando da 60 mila volontari per far rispettare le distanze di sicurezza in merito alla diffusione del Covid-19. Si tratta di volontari che si mettono a disposizione del Comune e che possono chiedere il distanziamento sociale o chiamare la polizia in caso di assembramento.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 24 giugno: mille casi positivi. Altri 28 morti

I dati sul coronavirus in Italia di oggi 24 giugno sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img