Jabil, l’azienda conferma i licenziamenti. Saltato il tavolo con il governo

ACQUISTI

Il tavolo tra il governo, l’azienda Jabil ed i sindacati è saltato, dopo che sembrava raggiunto l’accordo per il ritiro di 190 licenziamenti. Si è tenuta una videoconferenza con la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, insieme al sottosegretario Mise Todde, per cercare di trovare un accordo. L’azienda ha dichiarato di non voler continuare le trattative, con l’ultimo tentativo di mediazione che potrebbe essere portato avanti questa mattina.

I sindacati hanno riportato che l’azienda ha detto no ad un percorso condiviso per la gestione degli esuberi. Ci sarebbe stato un percorso di ricollocazione, con l’intervento del governo per la gestione del personale. “Jabil mette in discussione la sua missione industriale e mina la sua credibilità”, queste le parole dei sindacati.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 14 giugno: meno di mille casi. Netto calo dei tamponi

I dati di oggi 14 giugno sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img