Pensioni minime a 1000 euro, ecco perché ancora non è arrivato l’assegno in Campania

Da domani sarà possibile richiedere in posta il nuovo assegno

ACQUISTI

Come è noto, la regione Campania ha deciso per i mesi legati all’emergenza Covid-19 di dare due mensilità raddoppiate della pensione minima, per i mesi di maggio e giugno. Sono molte le segnalazioni degli utenti che non hanno ancora ricevuto l’assegno della seconda parte della mensilità. Questo accade perché la regione Campania ha deciso di effettuare dei pagamenti dilazionati in due date, quella del 29 maggio, già in erogazione e quella del 4 giugno, che sarà in erogazione da domani.

Da domani arriverà l’adeguamento

Domani le persone over 65 che rientrano nel regime della pensione minima potranno recarsi in posta per ricevere l’assegno di compensazione, che porterà il totale della mensilità a 1000 euro, come spiegato anche dallo stesso governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

La decisione di suddividere in due date l’erogazione della mensilità è stata presa dalla Regione insieme all’Inps, per evitare il pagamento di maggiori tasse da parte dei pensionati.

Tutte le pensioni sociali e le pensioni di vecchiaia che erano al regime dei minimi, quindi intorno ai 500 euro, saranno raddoppiate nei mesi di maggio e giugno. Secondo la stima dell’Inps il 92% dei beneficiari ha già ricevuto il primo pagamento del 29 maggio, che corrisponde alla normale pensione, mentre la “compensazione” sarà erogata domani 4 giugno 2020.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 24 febbraio: oltre 16 mila casi positivi. Salgono le terapie intensive

I dati sul coronavirus in Italia di oggi 24 febbraio sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...