Tolti dal supermercato i “moretti” in Svizzera dopo anni di accuse di razzismo

Tolti i cioccolatini accusati di razzismo nel nome

ACQUISTI

Sono stati tolti dalla catena di supermercati Migros i prodotti denominati “moretti”, in Svizzera. Si tratta di cioccolatini, con il nome tedesco “Mohrenkoepfe”, la cui traduzione è “teste di moro”, da anni accusati di razzismo per la loro denominazione. Negli anni sono state effettuate diverse petizioni da associazioni e clienti per il ritiro dei prodotti ed ora con le proteste globali per il razzismo l’azienda ha fatto sapere via Twitter di aver deciso di rimuoverli.

“Il dibattito in corso ci ha fatto rivalutare la situazione. Questa decisione creerà delle discussioni”, questa la nota ufficiale della Migros. Una petizione del 2017 chiedeva un nuovo nome per il prodotto, ma finora il produttore, Dubler, che li vende dal 1946, non ha ritenuto di apporre modifiche. Questa decisione riguarda solo il marchio Dubler, che non ha cambiato nominazione, mentre per tutte le altre negli altri erano state effettuate delle modifiche.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 24 giugno: mille casi positivi. Altri 28 morti

I dati sul coronavirus in Italia di oggi 24 giugno sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img