Rivolta nel carcere di Santa Maria Capua Vetere: ferito un agente

50 detenuti hanno preso il controllo di un reparto

ACQUISTI

Un agente è rimasto ferito dopo una rivolta nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, dove si sta indagando per presunti pestaggi che sarebbero avvenuti all’interno del penitenziario il 6 aprile 2020. Nell’inchiesta sono coinvolti 57 agenti, tutti sotto indagine, che dovrà far luce sull’accaduto.

La rivolta

Secondo quanto riportato nel reparto Danubio circa 50 detenuti hanno preso il controllo della zona, con gli agenti di polizia penitenziaria che hanno bloccato l’ingresso. In queste fasi si sarebbe ferito un agente, che è stato portato successivamente in ospedale. Nella giornata di ieri sei agenti erano stati aggrediti da detenuti extracomunitari.

Critiche da parte dell’amministrazione al ministro Bonafede: “Completamente assente”, ha dichiarato Leo Beneduci, segretario dell’Osapp.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 17 gennaio: 12 mila casi. Calano anche i tamponi e i morti

I dati di oggi 17 gennaio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...