Inps, persi 167 mila posti di lavoro a marzo

Decremento notevole per il mese di marzo 2020 secondo l'Inps

ACQUISTI

L’Inps ha pubblicato i dati sul mondo del lavoro in Italia per i primi tre mesi del 2020, i quali mostrano un netto calo nel mese di marzo, quando è iniziato il lockdown. Si possono prevedere dati peggiori per il mese di aprile, anche se ancora non ufficiali e che saranno disponibili con le stime sul secondo trimestre, a luglio.

Calo nel mese di marzo 2020

inps lavoro 2020

Il calo maggiore si ha mettendo in parallelo il mese di marzo 2019 con quello di quest’anno. C’è un notevole decremento dei contratti a termine, in apprendistato, stagionali ed in somministrazione, mentre il numero dei contratti a tempo indeterminato rimane stabile rispetto al 2019.

Per quanto riguarda i contratti a tempo determinato, si ha un calo di quasi 100 mila posti di lavoro in un mese. Calano anche i contratti stagionali ed in somministrazione, di oltre 30 mila unità per il mese di marzo.

Complessivamente si ha un -167mila per il mese di marzo 2020, che porta il valore del 2020 a -54mila, considerando anche i mesi di gennaio e febbraio.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 24 giugno: mille casi positivi. Altri 28 morti

I dati sul coronavirus in Italia di oggi 24 giugno sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img