Libia, Di Maio: “Vogliamo un cessate il fuoco sostenibile”

Di Maio ha chiesto un cessate il fuoco ed un processo politico in Libia

ACQUISTI

Il ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio, oggi era in visita ufficiale ad Ankara, per il vertice con il suo omologo turco, Mevlut Cavusoglu. Il tema principale del vertice ha riguardato la situazione in Libia, dove la Turchia è entrata nelle ultime settimane, dando sostegno al governo di Al Serraj.

Di Maio ha definito la Turchia un partner commerciale fondamentale per l’Italia, con un mercato annuale di circa 18 miliardi di euro. “Stiamo lavorando per contrastare la crisi economica e dando importanza al Made in Italy”, ha dichiarato il ministro italiano.

“Vogliamo un cessate il fuoco sostenibile in Libia”, queste le parole di Di Maio, che ha rivendicato l’embargo delle armi, al quale partecipa anche l’Italia. “La Turchia come noi ha accettato il Governo di Accordo Nazionale di Al Serraj. C’era stata una bozza di cessate il fuoco, ma la pandemia ha impedito la conclusione dell’accordo. I prossimi passi dovranno essere il cessate il fuoco ed un processo politico”, questa la posizione dell’Italia sulla Libia.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 19 gennaio: salgono casi (10 mila) e tamponi

I dati di oggi 19 gennaio sul coronavirus in Italia sono forniti dalla Protezione Civile via web. Nei giorni...