Caso Regeni, i documenti e gli effetti personali inviati in Italia

Gli oggetti di Giulio Regeni spediti in Italia

ACQUISTI

Sono stati inviati in Italia gli oggetti personali ed i documenti di Giulio Regeni, il ricercatore ucciso in Egitto quattro anni fa. Nei documenti ci sono due tessere universitarie, un passaporto ed altri oggetti che appartenevano al ricercatore. Questi oggetti erano stati richiesti dalla famiglia tre anni fa all’Egitto.

Secondo quanto riportato dalle autorità egiziane il ricercatore italiano è stato sequestrato da una banda di criminali, che sono stati uccisi il 24 marzo 2016. Gli oggetti consegnati in Italia erano stati sequestrati dalla banda di criminali ed ora sono in mano agli inquirenti italiani. I genitori di Giulio Regeni dovranno procedere al riconoscimento degli oggetti nei prossimi giorni.

La famiglia, insieme al legale, Alessandra Ballerini, avevano sempre contestato le foto egiziane che mostravano anche degli occhiali da donna e della droga. Nei giorni scorsi c’erano state delle polemiche per le fregate vendute ad Al Sisi e con il premier Conte che si era assunto la responsabilità della vicenda.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus Lombardia, tutti i dati di oggi 27 settembre

I dati sul coronavirus in Lombardia di oggi 27 settembre sono stati forniti dalla Regione. Nei giorni scorsi c'è...
spot_img