Indice Rt, solo nel Lazio resta superiore a 1. Ma aumento diffuso in tutta Italia

La regione Lazio resta con un indice Rt superiore a 1

ACQUISTI

Gli ultimi dati settimanali dell’Istituto superiore di Sanità, sulla diffusione effettiva da coronavirus, hanno mostrato un generale aumento su tutto il territorio nazionale. I dati sul coronavirus “hanno smesso di scendere”, dicono gli esperti dell’Iss, con al centro dell’attenzione la situazione nel Lazio, dopo l’allarme della scorsa settimana, con l’indice Rt che aveva superato la soglia di 1.

La soglia di 1 indica come procede il contagio, in questo caso significa che ogni persona contagiata contagia più di una persona, facendo aumentare la diffusione da coronavirus. Nei mesi scorsi durante il lockdown si era riusciti ad abbassare i valori, che erano tutti sotto la soglia di rischio, mentre ora anche in altre regioni, come Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana ci si avvicina al valore di 1. Inoltre c’è da considerare anche l’intervallo di confidenza, rivisto al rialzo in molte regioni e che potrebbe essere “manipolato” per restare sotto la soglia di attenzione.

Sotto attenzione i tre focolai che si sono generati nella città di Roma, con uno al San Raffaele, uno nel quartiere Garbatella ed uno nell’istituto religioso Teresianum.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Migranti, hotspot di Lampedusa pieno: oltre 1.700 persone ospitate

Il centro di accoglienza di Lampedusa è in difficili condizioni, dopo gli arrivi delle ultime 24 ore, con circa...
spot_img