Autostrade, indagine sull’ad: “Non aveva le competenze per le barriere del rumore”

Oggi l'incontro con il governo decisivo

ACQUISTI

Sono scattate le indagini per il nuovo amministratore delegato di Autostrade, in merito all’inchiesta sui pannelli del rumore. La società fa sapere che la posizione “è già stata chiarita”. L’ad Roberto Tomasi, che ha sostituito Giovanni Castellucci, ora è iscritto nel registro degli indagati dal mese di dicembre per reati di attentato alla sicurezza dei trasporti e frode in pubbliche forniture.

Lo scontro tra il governo e Atlantia continua, dopo la proposta di revoca delle concessioni che è stata avanzata anche dal premier Conte. In Borsa il titolo di Atlantia ieri ha perso l’8%, a causa delle vicende legate alla concessione con il governo.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 26 gennaio: oltre 10 mila casi

I dati di oggi 26 gennaio sul coronavirus in Italia sono forniti dalla Protezione Civile via web. Nei giorni...