Iran, fu un errore umano ad abbattere il Boeing ucraino

ACQUISTI

L’Iran ha ammesso che si è trattato di errore umano per quanto riguarda l’incidente dei mesi scorsi che ha coinvolto un volo di linea diretto in Ucraina. Secondo quanto riportato da Teheran ci sarebbe stata “un’errata regolazione di un radar militare”, che ha portato alla segnalazione di un pericolo inerente al volo di linea della Boeing. L’incidente era avvenuto lo scorso 8 gennaio, con ancora molti dubbi sulla dinamica dei fatti, che ora viene chiarita dalle stesse autorità iraniane. A bordo dell’aereo PS-752 dell’Ucraina International Airlines c’erano 176 persone, di nazionalità per la maggior parte canadese ed iraniana, con 11 persone ucraine delle quali nove facevano parte dell’equipaggio.

“Si è trattato di un errore da 107 gradi, causato da una non corretta procedura di calibratura del radar”, queste le parole contenute nel rapporto iraniano. Questo errore ha innescato una catena di eventi che ha portato all’abbattimento del volo di linea.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Oggi incontro Biden-Putin a Ginevra

Oggi è previsto l'atteso incontro tra il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, e quello russo, Vladimir Putin, a...
spot_img