Autostrade, la linea dura di Conte fa crollare le azioni di Atlantia in Borsa: -12%

Crollo in Borsa per Atlantia

ACQUISTI

Un crollo atteso per Atlantia in Borsa dopo le parole del premier Conte, che oggi ha auspicato la linea dura, che arriva a perdere il 12%. La situazione difficile per le concessioni ad Aspi (Autostrade per l’Italia) fa crollare la controllante Atlantia, che fa riferimento alla famiglia Benetton. Atlantia ha l’88% di Aspi e nei giorni scorsi si era discusso di una diminuzione sotto il 51% di questa percentuale, come richiesto dal governo.

La Borsa ha percepito i rischi di una revoca delle concessioni, con domani che è previsto il Consiglio dei ministri che potrebbe varare la revoca, nonostante i rischi di un pagamento miliardario ad Atlantia. Inizialmente la penale per la revoca anticipata era di 23 miliardi di euro, abbassata con il decreto Milleproroghe a 7 miliardi di euro.

Conte ha rilanciato un’uscita definitiva del gruppo Benetton da Aspi e non solo una diminuzione delle loro quote. Sabato è stata presentata la nuova proposta al governo, varata dal Cda di Aspi, con 3,4 miliardi di risarcimento per la ricostruzione, oltre alla conferma di investimenti per 21,5 miliardi di euro.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libia, spari su peschereccio italiano: ferito il comandante

Il comandante di un peschereccio è stato ferito dalla Guardia costiera libica dopo essere entrato nelle acque della Libia,...
spot_img