Nantes, ha confessato il volontario fermato per l’incendio della cattedrale

Ha confessato il volontario di 39 anni originario del Ruanda

Da leggere

Navalny lascia l’ospedale di Berlino

Dopo oltre un mese nell'ospedale di Berlino, l'attivista russo Alexei Navalny ha lasciato la struttura dove era...

Spread Btp-Bund oggi 23 settembre, calo a 135 punti base

Lo spread di oggi in Italia ha avuto un nuovo calo in apertura, dopo essere andato in...

Coronavirus nel mondo oggi 23 settembre, aumento dei casi in Europa

Continuano ad aumentare i casi in Europa, mentre negli Stati Uniti si sono superati i 200 mila...

Acquisti

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

Migliore lavasciuga 2020: opinioni e guida all’acquisto

Con l'avvento delle asciugatrici casalinghe qualche anno fa, il mercato è diventato denso di offerte di nuovi...

Il volontario fermato poche ore fa per l’incendio alla cattedrale di Nantes ha confessato di aver appiccato volontariamente il fuoco, con tre inneschi all’interno della cattedrale. Secondo quanto è emerso, l’uomo, originario del Ruanda, aveva difficoltà col rinnovo del permesso di soggiorno. Il suo legale ha riferito che l’uomo “era pieno di rimorsi” e la confessione è stata liberatoria. Era stato arrestato una seconda volta poche ore fa, dopo essere stato rilasciato nei giorni scorsi per mancanza di prove.

La Procura di Nantes aveva dichiarato fin da subito che si stava seguendo la pista dolosa, con il volontario che era apparso fin da subito il primo indiziato. Il volontario aveva avuto il compito di chiudere il portone ed aveva le chiavi della cattedrale.

L’uomo si è detto “pentito” di quanto accaduto, confermando le ipotesi del procuratore di Nantes, che aveva parlato di tre fuochi all’interno della chiesa: due agli organi ed uno al quadro elettrico. Il movente rimane ancora non chiarito, ma ora l’uomo rischia 10 anni di carcere e 150 mila euro di multa.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,584FansLike
2,360FollowersFollow
389FollowersFollow

Ultime notizie

Navalny lascia l’ospedale di Berlino

Dopo oltre un mese nell'ospedale di Berlino, l'attivista russo Alexei Navalny ha lasciato la struttura dove era...

Spread Btp-Bund oggi 23 settembre, calo a 135 punti base

Lo spread di oggi in Italia ha avuto un nuovo calo in apertura, dopo essere andato in discesa dalla giornata di ieri...

Coronavirus nel mondo oggi 23 settembre, aumento dei casi in Europa

Continuano ad aumentare i casi in Europa, mentre negli Stati Uniti si sono superati i 200 mila morti. In Spagna ci si...

Trump: “La Cina è responsabile per l’infezione da coronavirus”

Il presidente americano Donald Trump torna ad attaccare la Cina per la questione legata al coronavirus: "Ha diffuso questa piaga nel mondo",...

Altri articoli