Migranti, arrestati 19 tunisini. Stop del Piemonte ai trasferimenti: “Abbiamo già dato”

La ministra ha definito "inaccettabili" gli sbarchi a Lampedusa

ACQUISTI

La ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, deve affrontare un periodo difficile per quanto riguarda gli sbarchi a largo delle coste siciliane, con gli arrivi dalla Tunisia che sono aumentati in modo esponenziale. Nelle ultime ore sono stati arrestati 19 tunisini che erano tornati a Lampedusa dopo aver ricevuto un decreto di espulsione, mentre 8 perché rientrati in Italia dopo un respingimento. La Squadra Mobile della Questura di Agrigento ha effettuato gli arresti, con le persone che sono ai domiciliari nel centro di accoglienza “Villa Sikania” nella città di Siculiana, in provincia di Agrigento.

“Sono inaccettabili gli sbarchi continui a Lampedusa”, ha dichiarato la ministra dell’Interno in un evento in provincia di Parma, rispondendo ad una domanda sull’emergenza migranti, che ha visto diverse fughe dai centri di accoglienza ed un aumento degli arrivi dalla Tunisia.

No del Piemonte ai migranti

La Regione Piemonte ha dichiarato lo stop al trasferimento dei migranti dalla giornata di oggi in poi. “La nostra Regione non può ospitare gli arrivi dai centri di altre zone d’Italia”, queste le parole dell’assessore alla Sicurezza, Fabrizio Ricca. Secondo la Regione i nuovi trasferimenti non sarebbero stati concordati con il territorio e sono stati improvvisati.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 19 ottobre: oltre 2 mila casi positivi. Altri 70 morti

I dati di oggi 19 ottobre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img