Beirut, due esplosioni al deposito di fuochi di artificio. Bilancio: oltre 100 morti e 5000 feriti

Oltre 100 le vittime accertate finora

ACQUISTI

Il bilancio delle due esplosioni che hanno colpito la capitale del Libano, Beirut, nella giornata di ieri è di oltre 100 morti e 5000 feriti per ora, con moltissimi dispersi che ancora non sono stati ritrovati. Secondo quanto riportato dal presidente del Libano, Michel Aoun, ci sarebbe stato un incendio in un deposito di fuochi d’artificio del porto, dove erano in magazzino 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio, che erano state sequestrate diversi anni fa da una nave.

I dispersi ufficiali sono più di 100, come ha riportato il governatore della città, Marwan Abboud. Tra i feriti anche un militare italiano, Roberto Caldarulo, caporal maggiore del battaglione Gestione Transiti.

Molti palazzi sono andati distrutti, come anche due ospedali, che erano all’interno del raggio dell’onda d’urto.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Xiaomi Mi 11 Lite in offerta su Amazon: prezzo abbassato del 20%

Nelle ultime ore è stato messo in offerta lampo su Amazon lo smartphone Xiaomi Mi 11 Lite, con uno...
spot_img