Aumento Pensioni di Invalidità 2020, previsto nel decreto Agosto: tutte le ultime news

Aumento delle pensioni di invalidità che arriverà ad agosto

Da leggere

Navalny lascia l’ospedale di Berlino

Dopo oltre un mese nell'ospedale di Berlino, l'attivista russo Alexei Navalny ha lasciato la struttura dove era...

Spread Btp-Bund oggi 23 settembre, calo a 135 punti base

Lo spread di oggi in Italia ha avuto un nuovo calo in apertura, dopo essere andato in...

Coronavirus nel mondo oggi 23 settembre, aumento dei casi in Europa

Continuano ad aumentare i casi in Europa, mentre negli Stati Uniti si sono superati i 200 mila...

Acquisti

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

Migliore lavasciuga 2020: opinioni e guida all’acquisto

Con l'avvento delle asciugatrici casalinghe qualche anno fa, il mercato è diventato denso di offerte di nuovi...

Ci sarà l’atteso aumento delle pensioni di invalidità nel testo del decreto di Agosto, come era stato richiesto dalle associazioni di categoria. La categoria più legata a questa novità sulle pensioni è quella degli invalidi civili totali, come anche i ciechi e sordomuti dall’età di 18 anni. Si abbassa l’età considerata per i ciechi e sordomuti, dai 18 anni invece che dai 60 anni.

L’aumento delle pensioni di invalidità è corposo, con il raddoppio della mensilità, che passerà dal mese di agosto dai 286,81 euro ai 516 euro. Una cifra che sembra soddisfare le associazione in difesa degli invalidi civili, che da tempo chiedevano un aumento dell’assegno.

Diminuisce l’età minima a 18 anni

Una delle novità sulle pensioni di invalidità all’interno della bozza del decreto Agosto, in approvazione questi giorni, è quella della diminuzione dell’età minima a 18 anni invece che dai 60 anni. Avranno diritto all’aumento ed al raddoppio gli invalidi civili totali, i ciechi assoluti ed i sordomuti a partire dai 18 anni, i quali non dovranno più aspettare i 60 anni.

Già nel 2001 l’età minima era stata abbassata da 70 a 60 anni, mentre ora potrebbe diventare strutturale a 18 anni, un passaggio che risulterebbe fondamentale per chi ha questa problematica di salute e che ora potrebbe ricevere un assegno ben prima dei 60 anni.

I 516 euro mensili spettano a chi ha un reddito annuo entro i 6.713,98 euro, mentre rimane invariato per chi ha un reddito fino ai 16.982,49 euro annui.

ANFFAS: “Chiediamo di più”

Nonostante la soddisfazione per il raddoppio della mensilità, il presidente dell’ANFFAS (Associazione nazionale famiglie di disabili intellettivi e relazionali) chiede di fare di più al governo: “Questa è una buona notizia per migliaia di persone. Ma ora bisogna mettere mano a tutte le strutture previdenziali per i disabili”.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,584FansLike
2,360FollowersFollow
389FollowersFollow

Ultime notizie

Navalny lascia l’ospedale di Berlino

Dopo oltre un mese nell'ospedale di Berlino, l'attivista russo Alexei Navalny ha lasciato la struttura dove era...

Spread Btp-Bund oggi 23 settembre, calo a 135 punti base

Lo spread di oggi in Italia ha avuto un nuovo calo in apertura, dopo essere andato in discesa dalla giornata di ieri...

Coronavirus nel mondo oggi 23 settembre, aumento dei casi in Europa

Continuano ad aumentare i casi in Europa, mentre negli Stati Uniti si sono superati i 200 mila morti. In Spagna ci si...

Trump: “La Cina è responsabile per l’infezione da coronavirus”

Il presidente americano Donald Trump torna ad attaccare la Cina per la questione legata al coronavirus: "Ha diffuso questa piaga nel mondo",...

Altri articoli