Bielorussia, grande manifestazione contro il presidente Lukashenko. Putin garantisce supporto militare

Grande manifestazione in Bielorussia contro il presidente Lukashenko

ACQUISTI

Una folla oceanica è scesa in piazza in Bielorussia, nella città di Minsk, quando erano le ore 14 locali e le 13 in Italia, per protestare contro le presidenziali del 9 agosto, che hanno riconfermato il presidente Aleksandr Lukashenko, al sesto mandato. La manifestazione è stata organizzata dalla candidata dell’opposizione Svetlana Tikhanovskaja: per i cittadini le elezioni sarebbero state truccate, con la vittoria dell’80% per il presidente Lukashenko.

Secondo le stime degli organizzatori hanno preso parte al corte 150-200 mila persone, le quali si sono radunate davanti al museo che commemora la vittoria della seconda guerra mondiale, fatta costruire alcuni anni fa da Lukashenko con protagonista Stalin ed una bandiera sovietica.

Molto bassa l’affluenza al corteo filogovernativo della mattina, dove era intervenuto anche il presidente Lukashenko: alcuni cronisti parlano di un migliaio di presenze.

Possibile intervento militare russo

La Russia ha garantito un intervento militare se la situazione dovesse peggiorare, con una telefonata questa mattina tra Aleksandr Lukashenko e Vladimir Putin. Secondo quanto trapelato è intenzione della Russia di rispettare il “Trattato di Sicurezza Collettiva” nel caso in cui ci fossero minacce esterne.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Spread Btp-Bund oggi 27 settembre, apertura a 100 punti base

Lo spread di oggi 27 settembre ha aperto intorno i 100 punti base, con il rendimento dei titoli di...
spot_img