Mauritius, la petroliera arenata si spezza: corsa contro il tempo

La petroliera giapponese si è spezzata

Da leggere

Recovery Fund, Conte: “Bisogna andare veloci”

Il premier Conte è tornato sul tema del Recovery Fund, chiedendo rapidità alla Commissione europea ed agli...

Due senatori del M5S positivi al coronavirus. Stop ai lavori in Parlamento

Due senatori del gruppo del Movimento 5 Stelle sono risultati positivi al coronavirus. Si tratta di Francesco...

Coronavirus, primo test negativo per il Napoli

Il Napoli ha effettuato il test da coronavirus su tutta la squadra, dopo le 14 positività che...

Acquisti

Migliore stufa elettrica 2020: prezzi e guida all’acquisto

Con l'arrivo della stagione invernale, sono molte le persone che scelgono una stufa elettrica come riscaldamento alternativo...

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

La petroliera arenata alle isole Mauritius lo scorso 25 luglio si è spezzata. Trasportava 4.000 tonnellate di petrolio, parte delle quali si sono riversate in mare e punto di riferimento turistico del Paese. Secondo quanto riportato dai media americani, alcune persone avrebbero tentato di fare delle barriere con tessuti e foglie di canna da zucchero, per contenere l’avanzata del greggio.

Molti Paesi stranieri hanno voluto contribuire alla risoluzione del disastro della petroliera giapponese MV Wakashio. Donazioni di guanti, mascherine ed altri dispositivi di protezione utilizzati per pulire il fondale. Inoltre sono a rischio diverse specie vegetali ed animali delle isole Mauritius, con il governo che ora cerca di risolvere il prima possibile la questione, con il rischio che il petrolio rimanente a bordo possa finire tutto in acqua. Il governo ha spiegato che ci sarebbero ancora 166 tonnellate di greggio a bordo.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,594FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Recovery Fund, Conte: “Bisogna andare veloci”

Il premier Conte è tornato sul tema del Recovery Fund, chiedendo rapidità alla Commissione europea ed agli...

Due senatori del M5S positivi al coronavirus. Stop ai lavori in Parlamento

Due senatori del gruppo del Movimento 5 Stelle sono risultati positivi al coronavirus. Si tratta di Francesco Mollame e Marco Croatti, che...

Coronavirus, primo test negativo per il Napoli

Il Napoli ha effettuato il test da coronavirus su tutta la squadra, dopo le 14 positività che hanno colpito il Genoa. Il...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 30 settembre, salgono i nuovi casi (+1.851) e le terapie intensive

I dati di oggi 30 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei giorni scorsi c'è...

Altri articoli