Coronavirus, il protocollo nelle scuole: in caso di alunno positivo quarantena per compagni e docente

La scuola ripartirà il prossimo 14 settembre

ACQUISTI

Sono state pubblicate le nuove linee guida per il protocollo di sicurezza per la riapertura delle scuole, un documento stilato dall’Iss, fondazione Kessler, ministeri Salute ed Istruzione e regione Veneto ed Emilia-Romagna.

Se un alunno sarà trovato positivo scatterà la quarantena per tutti i contatti avuti nelle ultime 48 ore, quindi i compagni e la docente. Questo potrebbe mettere a rischio una classe, qualora uno studente fosse trovato positivo.

Le famiglie hanno già iniziato ad acquistare i libri scolastici per l’anno 2020/2021 su Amazon e su altri siti del settore. La lista dei libri di testo è stata già pubblicata dal Miur nelle scorse settimane, permettendo alle famiglie di procedere con l’acquisto del materiale didattico.

Azzolina: “Le scuole non vanno solo riaperte, ma fare in modo che non richiudano”

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, è tornata sul tema della ripartenza scolastica, spiegando che le scuole devono riaprire il 14 settembre, ma bisogna fare anche in modo che non richiudano.

Ogni scuola avrà un “referente Covid-19” che si occuperà della parte sanitaria dell’istituto e che farà da mediazione con le Asl, anche per la ricerca di positivi. I casi di sospetti Covid saranno segnalati al referente, che poi deciderà il da farsi.

Quarantena obbligatoria di 14 giorni per gli studenti ed i docenti che sono entrati a contatto con lo studente positivo, oltre alla sanificazione delle aule.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 20 gennaio: oltre 13 mila casi. Salgono i tamponi

I dati di oggi 20 gennaio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...