Scuola, il Veneto contro le mascherine: “Non saranno obbligatorie in classe”

Il Veneto mette in discussione la decisione del Cts

Da leggere

Dimenticato sullo scuolabus, rompe il vetro a sei anni

Un bambino di sei anni è riuscito ad uscire da uno scuolabus dove era stato dimenticato mentre...

Usa, Rochester: sparatoria durante un party: morti due ragazzi, 16 feriti

Un party illegale a Rochester, in una zona residenziale dello Stato di New York, che si è...

Il ministro Spadafora: “Mille spettatori agli eventi sportivi”

Ci sarebbe una svolta per quanto riguarda gli eventi sportivi, con il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora,...

Acquisti

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

Migliore lavasciuga 2020: opinioni e guida all’acquisto

Con l'avvento delle asciugatrici casalinghe qualche anno fa, il mercato è diventato denso di offerte di nuovi...

Miglior Monopattino Elettrico 2020, confronto e guida all’acquisto

Il Governo ha confermato il Bonus Mobilità fino a 500 euro per l'acquisto dei veicoli ecologici e...

La Regione Veneto si oppone alle linee guida stilate dal Comitato tecnico-scientifico nella giornata di ieri, con la decisione di obbligare all’utilizzo della mascherina in classe i ragazzi sopra i 6 anni. L’assessora all’Istruzione della Regione, Elena Donazzan, ha fatto sapere che il Veneto non si adeguerà alla mascherina in classe: “Avere la mascherina durante le lezioni è una tortura. Siamo fortemente contrari e faremo di tutto affinché non sia la regola”, questa la posizione della Donazzan, in quota di Fratelli d’Italia.

L’assessora ha fatto sapere di aver condotto delle ricerche sul tema e di aver chiesto il parere degli esperti sui rischi sanitari. “La mascherina potrà essere utilizzata durante la ricreazione o nei momenti di assembramento, come l’ingresso e l’uscita dagli edifici scolastici”, ha concluso Elena Donazzan.

Le preparazioni per l’anno scolastico 2020/2021

Intanto prosegue la discussione nel governo sulle linee guida, con i banchi monoposto che ancora non sono stati aggiudicati dalla gara di inizio mese e che dunque difficilmente saranno disponibili per il 14 settembre, inizio dell’anno scolastico.

I genitori intanto stanno procedendo all’acquisto dei libri di testo di riferimento, dopo la pubblicazione delle liste per ogni istituto da parte del Miur. Molte famiglie acquistano i libri scolastici 2020/2021 su Amazon e sulle altre piattaforme online, che garantiscono tempi rapidi ed hanno la funzione interattiva di ricerca dei testi per ogni classe sul territorio italiano.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,583FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Dimenticato sullo scuolabus, rompe il vetro a sei anni

Un bambino di sei anni è riuscito ad uscire da uno scuolabus dove era stato dimenticato mentre...

Usa, Rochester: sparatoria durante un party: morti due ragazzi, 16 feriti

Un party illegale a Rochester, in una zona residenziale dello Stato di New York, che si è trasformato in centro di una...

Il ministro Spadafora: “Mille spettatori agli eventi sportivi”

Ci sarebbe una svolta per quanto riguarda gli eventi sportivi, con il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, che ha annunciato una decisione...

Coronavirus nel mondo oggi 19 settembre, aumentano i casi in Europa e Usa

Sono in aumento i casi in Europa, con la Francia che supera i 13 mila casi, anche se con un numero di...

Altri articoli