Usa, la polizia lo incappuccia: muore asfissiato 30enne con disturbi mentali

ACQUISTI

Un altro video circola negli Stati Uniti, con un afroamericano di 30 anni, affetto da disturbi mentali, che correva nudo per strada a Rochester, successivamente deceduto in seguito al fermo degli agenti, che lo hanno incappucciato e tenuto per due minuti sull’asfalto. La zona è alle porte di New York, con la morte che è arrivata sette giorni dopo la permanenza in ospedale, dove era stato trasferito in fin di vita. Questo episodio risale allo scorso 30 marzo, ma ora la famiglia ha deciso di pubblicare le immagini.

L’uomo si chiamava Daniel Prude, la polizia era intervenuta dopo una chiamata del fratello Joe per denunciare la scomparsa del fratello, nella quale ha spiegato che Prude soffriva di disturbi mentali. Nel video si vede l’uomo correre nudo per strada, poi si distende a terra e si agita mentre lo ammanettano. Gli agenti gli infilano una maschera “antisputo”, per proteggere i poliziotti dalla saliva, con Prude che continuava a sputare. Successivamente è stato tenuto a terra per due minuti.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 20 gennaio: oltre 13 mila casi. Salgono i tamponi

I dati di oggi 20 gennaio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...