Da oggi vietati i sondaggi politici fino alle elezioni regionali e Referendum

Da oggi non si potranno realizzare sondaggi politici fino alle elezioni

ACQUISTI

Dalla mezzanotte di oggi non si potranno pubblicare più nuovi sondaggi politici realizzati a pochi giorni dalle elezioni regionali del prossimo 20-21 settembre, giornata nella quale si voterà anche per il Referendum Costituzionale. Questo per evitare di influenzare i tanti indecisi che ancora non sanno per chi votare, con le differenze che i vari istituti di sondaggi elettorali hanno al loro interno, alcuni commissionati direttamente dai partiti.

La situazione sulle Regionali

Come abbiamo visto negli ultimi sondaggi politici, il centrodestra rischia di vincere tutte le Regioni tranne la Campania, stando alle ultime rilevazioni. Testa a testa nelle regioni Puglia e Toscana, mentre in Liguria, Veneto e Marche il distacco non sembra colmabile da parte degli avversari.

Il centrosinistra punta a mantenere la Regione Toscana, con Eugenio Giani che è dato alla pari con la Ceccardi da alcuni istituti, seppur di poco e con una mole di indecisi che potrà decidere la partita all’ultimo voto.

La situazione sul Referendum sul taglio dei parlamentari

Sul Referendum sul taglio dei parlamentari è in vantaggio il “si” a livello nazionale, come stimato dall’istituto SWG nella sua ultima rilevazione, con il “no” intorno al 30%. C’è da considerare però l’affluenza, che potrebbe far avanzare il “no”, visto che nelle regioni dove c’è la grande maggioranza per il “si” non si vota per le regionali e l’affluenza potrebbe essere al 30%, abbassando la quota dei voti favorevoli a livello nazionale.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 6 maggio: quasi 12 mila casi. Sotto i 300 morti

I dati di oggi 6 maggio in Italia sul coronavirus sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img