Berlusconi, Zangrillo: “A marzo-aprile sarebbe morto”

Zangrillo ha dato dettagli sulla situazione di Berlusconi

ACQUISTI

Il medico di Berlusconi, Alberto Zangrillo, è intervenuto alla trasmissione Piazzapulita su La7, spiegando la situazione legata all’ex premier ed alla carica virale.

“La carica virale del tampone di Berlusconi era talmente alta che nei mesi di marzo e aprile sarebbe morto”, ha dichiarato Zangrillo, aggiungendo che un ritardo di dieci ore per andare al San Raffaele potrebbe essere stato fatale per la vita di Berlusconi: “Decisiva per tutti i pazienti la diagnosi della polmonite”.

Berlusconi è ricoverato dal 3 settembre, da quando è stato colpito dal coronavirus, come anche altri componenti della sua famiglia.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 18 settembre: oltre 4 mila casi positivi. Altri 51 morti

I dati di oggi 18 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img