Casaleggio: “I parlamentari del M5S non pagano i 300 euro a Rousseau”. Taglio dei servizi al M5S

Casaleggio ha chiesto i 300 euro da ogni parlamentare

ACQUISTI

Il figlio del fondatore del M5S, Davide Casaleggio, ha accusato i parlamentari eletti dal Movimento 5 Stelle di non pagare i 300 euro alla piattaforma Rousseau. Per questo Casaleggio ha scritto agli iscritti della piattaforma per accusare i parlamentari del M5S: “Hanno deciso di venir meno agli impegni presi, in questo caso saremo costretto a ridurre i servizi e le spese di funzionamento, in assenza delle entrate previste”, ha spiegato Casaleggio.

“Quando si sono candidati, si sono impegnati a versare un piccolo contributo, un quarantesimo della loro retribuzione, per garantire al M5S di dotarsi dei servizi minimi e necessari di quella che ancora oggi rappresenta la prima forza politica del Paese”, ha concluso Casaleggio.

SEZIONI

Ultime notizie

Spread Btp-Bund oggi 21 gennaio, risale a 110 punti base

Lo spread di oggi sale nuovamente a 110 punti base, dopo un calo di ieri a 105 punti base....