Torino, operaio uccide il figlio e poi si toglie la vita

Un operaio ha sparato al figlio ed a se stesso

ACQUISTI

Dramma nel torinese, dove un operaio di 47 anni ha ucciso il figlio di 11 anni, per poi togliersi la vita. È accaduto nel paese di Rivara, nel Canavese, intorno alle 2 di notte. Secondo quanto riportato dalle forze dell’ordine l’uomo, Claudio Baima Poma, ha sparato al figlio e poi si è sparato. Per gli agenti la pistola era detenuta illegalmente.

L’operaio ha scritto anche un post su Facebook: “Andrea ed il papà per sempre insieme. Ho perso la battaglia contro la depressione, ho perso la fiducia, non ho più voglia di soffrire”, queste le parole pubblicate nelle ultime ore dall’uomo.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 25 febbraio: boom di casi (20 mila). Altri 308 morti

I dati di oggi 25 febbraio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...