Recovery Fund, veto di Ungheria e Polonia: il bilancio europeo non passa

Veto di Polonia ed Ungheria sul bilancio Ue

ACQUISTI

Un intoppo nella procedura di approvazione del Recovery Fund, a causa del veto arrivato pochi minuti fa da Ungheria e Polonia, entrambe contrarie alle norme sullo stato di diritto per chi usufruirà dei fondi.

Oggi si è tenuta la riunione del Consiglio Ue, che rappresenta i governi dei 27 Stati membri, e Ungheria e Polonia hanno presentato un veto su uno dei pilastri del nuovo bilancio Ue, valido dal 2021 al 2027.

Con questo veto non è stato possibile ratificare il bilancio, che comprende anche il Recovery Fund. L’accordo sarà di nuovo discusso il 9 e 10 dicembre, ma ci potrebbe essere un vertice straordinario nella giornata di giovedì.

“Siamo in una crisi”, ha riferito un diplomatico europeo.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Spread Btp-Bund oggi 27 settembre, apertura a 100 punti base

Lo spread di oggi 27 settembre ha aperto intorno i 100 punti base, con il rendimento dei titoli di...
spot_img