Lewis Hamilton è il miglior pilota di sempre?

ACQUISTI

Il GP di Turchia andato recentemente in scena ci lascia in eredità numerosi spunti di riflessione. Al termine di una delle gare più emozionanti e imprevedibili della storia recente della F1 a trionfare è stato ancora una volta Lewis Hamilton, con il britannico che grazie a questo successo si è laureato campione del mondo per la settima volta in carriera, eguagliando il record appartenente a un certo Michael Schumacher. Subito si è riaccesa la discussione relativa a chi sia il più forte di tutti i tempi e l’impressione è che Hamilton debba ormai essere inserito di diritto nell’Olimpo di questo sport.


Il britannico continua a collezionare record


Anche i più critici detrattori di Lewis Hamilton sembrano ormai essersi convinti del fatto che sì, il britannico vince perché ha a disposizione l’auto migliore, ma che, allo stesso tempo, Lewis è il migliore pilota in pista. Il campione inglese negli anni ha saputo vincere la resistenza di piloti del calibro di Alonso, Rosberg, Vettel e la sensazione è che la stragrande maggioranza delle volte a fare la differenza sia stato lui, come accaduto anche nel recente GP di Turchia. Sul tracciato scivoloso di Istanbul, Hamilton si è reso protagonista di una delle migliori prestazioni in carriera, tagliando il traguardo con una gomma da bagnato che a causa dell’usura era diventa una gomma slick e, soprattutto, dimostrando di essere ancora il più forte anche in condizioni di pista bagnata. Neanche Verstappen, Leclerc e Vettel sono riusciti in ciò che ha fatto Hamilton, capace di condurre la gara con una sapienza e una classe rara. E così è riuscito a vincere il settimo titolo mondiale in carriera, infrangendo un altro record di Michael Schumacher che sembrava irraggiungibile. I record, tuttavia, sono fatti per essere battuti e anche in ottica futura Lewis e la sua Mercedes sembrano destinati a dominare, almeno sino al cambio di regolamento previsto per il 2022. Così come avviene in Serie A, dove la Juventus al 17 di novembre è secondo le scommesse sportive di Betway, a quota 2,20, nuovamente la favorita indiscussa per la vittoria del campionato, anche in F1 in vista del 2021 l’esito pare già scritto e la Mercedes è considerata da tutti gli addetti ai lavori come la scuderia da battere. Solo una volta nella storia della F1 avevamo assistito a un dominio simile a quello messo in scena dalle Frecce d’Argento in questi anni che, è bene ricordarlo, si sono appena portate a casa il settimo titolo mondiale consecutivo, impresa mai riuscita a nessuno nella storia del motorsport.


Il mancato rinnovo e la situazione in casa Ferrari


L’unica ombra che continua a persistere su Lewis Hamilton è legata al mancato rinnovo del britannico, il cui destino non è ancora chiaro. In queste settimane continuano a rincorrersi le voci che lo vedrebbero intenzionato a prendersi un anno sabbatico ma, a oggi, non ci sono certezze. Certo, un eventuale rinnovo anche in vista del 2021 gli permetterebbe di portarsi a casa l’ottavo titolo in carriera e di diventare il recordman di tutti i tempi, ma nessuno sa se questo sia il reale obiettivo del numero 44. Nel frattempo, in casa Ferrari si godono la buona prestazione di entrambe le vetture nel recente GP di Turchia, con Vettel che alla fine ha chiuso terzo e con Leclerc che invece si è dovuto accontentare del quarto posto. Il Team Principal Binotto continua a lavorare per mettere a disposizione dei suoi piloti una vettura che possa già essere competitiva in vista del 2021 ma la sensazione è che l’attenzione della Ferrari sia già rivolta al 2022, quando il cambio regolamentare, forse, offrirà alle rivali delle Mercedes l’opportunità di mettersi in mostra. Per Vettel, invece, questo è stato con ogni probabilità l’ultimo podio a bordo della Rossa in quanto dalla prossima stagione il tedesco andrà in Aston Martin, con lo spagnolo Carlos Sainz che invece affiancherà Leclerc a bordo della Ferrari.


Ancora non è chiaro quale sarà il futuro di Lewis Hamilton, ma ciò che è certo è che l’inglese è uno dei piloti più forti di tutti i tempi e, da appassionati di questo sport, il nostro augurio è quanto prima anche i più critici possano rendersi conto della grandezza del pilota britannico.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 20 gennaio: oltre 13 mila casi. Salgono i tamponi

I dati di oggi 20 gennaio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...