Calabria, fumata nera sul nome del commissario. Non c’è l’accordo di maggioranza

Ancora stallo sul nome per il commissario

ACQUISTI

Non si è trovato l’accordo sul commissario in Calabria per il coronavirus, dopo tre rinunce nelle ultime settimane, con diverse polemiche per i candidati scelti da parte del Governo. Nelle ultime settimane si sono dimessi o hanno rinunciato Cotticelli, Zuccatelli e Gaudio, creando un caso a livello nazionale.

Uno dei nomi che era stato dato per prossimo commissario nella serata di ieri era quello di Narciso Mostarda, un medico che è a capo della Asl Roma 6. Un altro nome è quello di Luigi Varratta, ex prefetto di Reggio Calabria, ma entrambi non hanno avuto la maggioranza dei voti.

Secondo quanto è emerso il primo nome è vicino al PD, mentre il secondo del Movimento 5 Stelle. Il Consiglio dei ministri si era riunito alle ore 21 per trovare un accordo sul nome.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 20 gennaio: oltre 13 mila casi. Salgono i tamponi

I dati di oggi 20 gennaio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...