Francia, pestaggio produttore: due agenti in carcere

Due agenti sono finiti in carcere per il pestaggio

ACQUISTI

Due degli agenti coinvolti nel video del pestaggio del produttore musicale Michel Zecler sono finiti in carcere. Anche gli altri due nel video sono stati incriminati, secondo fonti giudiziarie francesi. L’accusa è di “violenza intenzionale da parte di autorità pubblica”, oltre al “falso in scrittura pubblica”. La Procura di Parigi aveva effettuato delle richieste al pm Rémy Heitz.

ll video del pestaggio era diventato virale, con l’opinione pubblica ancora oggi attiva con il Black Lives Matter e per questo ha fatto molto scalpore il pestaggio di una persona di colore in Francia. Nei giorni scorsi sono state effettuate diverse manifestazioni, anche per la nuova legge sulla “sicurezza nazionale”, ma la sentenza e l’arresto di due agenti potrebbe placare le proteste.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bologna zona rossa da giovedì, Ancona da mercoledì

Decise le nuove zone rosse per fronteggiare l'aumento dei casi da coronavirus, come evidenziato anche nel bollettino nazionale di...