Il vaccino italiano prodotto da ReiThera ha superato la Fase 1

I dati sono stati presentati oggi da ReiThera

ACQUISTI

Il vaccino prodotto dall’azienda italiana ReiThera ha annunciato di aver superato la Fase 1 delle sperimentazioni. Sono stati presentati i dati, con 100 volontari che hanno preso parte ai test a partire dal 24 agosto. Secondo quanto è stato riportato non ci sono state reazioni avverse.

Ci sarebbe stata una risposta di anticorpi, oltre a quelle delle cellule T, che distruggono le cellule che hanno già subito l’infezione. “Siamo pronti a produrne fino a 100 milioni”, queste le parole di Antonella Folgori, presidente di ReiThera.

Serviranno altri sei mesi per le altre fasi di sperimentazioni, come è avvenuto anche nei vaccini Pfizer e Moderna. “Il farmaco sarà valutato in maniera indipendente dall’Ema, come avviene per gli altri”, questa la posizione dell’Aifa, tramite il suo direttore, Nicola Magrini.

“Sappiamo quanto valore abbia dotarci di una produzione italiana di vaccini. Per questo abbiamo previsto un ingresso pubblico nel capitale di ReiThera”, questa la posizione di Domenico Arcuri.

ReiThera ha ricevuto 5 milioni di euro dalla regione Lazio, 3 dal ministero dell’Università e Ricerca ed altri 12 sono stati investiti in maniera indipendente.

SEZIONI

Ultime notizie

Russia, Navalny condannato a 30 giorni di carcere

L'attivista russo Alexei Navalny è stato condannato a 30 giorni di carcere fino al 15 febbraio, come è stato...