Vaccino, ReiThera riceve 81 milioni da Invitalia per la fase 2

Invitalia è entrata nel capitale di ReiThera

ACQUISTI

L’azienda italiana ReiThera ha ricevuto 81 milioni di euro da finanziamenti pubblici tramite Invitalia. Ne ha dato comunicazione il Cda di Invitalia, che oggi ha approvato il contratto di sviluppo presentato da ReiThera.

Il vaccino è in fase 2, che inizierà dal mese di febbraio con le sperimentazioni, dopo aver presentato ad inizio gennaio i dati della fase 1. Secondo quanto è stato comunicato le prime dosi di vaccino sarebbero disponibili in estate.

“Speriamo di poter somministrare il primo vaccino italiano anti Covid”, ha dichiarato Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, oltre ad essere il commissario straordinario per l’emergenza Covid.

L’azienda ha stimato una produzione di 10 milioni di dosi al mese. Finora per lo sviluppo del vaccino erano stati utilizzati 12 milioni di euro di investimenti propri e 8 milioni dalla Regione Lazio e dal Ministero dell’Università e della Ricerca.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 27 febbraio: oltre 18 mila casi. Continua la crescita delle terapie intensive

I dati di oggi 27 febbraio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nella...