Kobe Bryant, la morte dovuta ad un errore del pilota

Fu un errore del pilota a causare lo schianto

ACQUISTI

La morte di Kobe Bryant, avvenuta il 26 gennaio 2020, sarebbe stata causata da un errore del pilota dell’elicottero, secondo una perizia che è stata effeuttata dal National Transportation Safery Board degli Stati Uniti, lo stesso che si adopera quando avvengono i gravi incidenti degli aerei di linea.

Da quanto è emerso il pilota Ara Zobayan aveva ricevuto il divieto di attraversare la pertubazione, entrando nelle nuvole. L’ordine venne disatteso e all’interno delle nuvole il pilota si è disorientato. Poco dopo lo schianto fatale, dove ha perso la vita anche la figlia Gianna Bryant ed altre sette persone.

SEZIONI

Ultime notizie

Sondaggi politici oggi 13 aprile, il PD sale di un punto. Cala la Lega

I sondaggi politici di oggi 13 aprile sono stati realizzati dall'istituto SWG per il TG La7, mostrano una crescita...